Miglior riscaldatore elettrico

Tieni a bada il freddo nelle stagioni fredde con la nostra scelta dei migliori riscaldatori elettrici. Una volta che le temperature scendono e le notti iniziano a disegnare, potremmo tutti fare con un po’ di calore di riempimento da un riscaldatore elettrico. Anche se non c’è niente di meglio di un sistema di riscaldamento centrale per un riscaldamento conveniente in tutta la casa, ci sono sempre momenti in cui si vuole solo dare una spinta a una stanza, o dove accendere la caldaia potrebbe disturbare le persone che cercano di dormire.

termoconvettore

fonte dell’immagine: www.termoconvettore.org

In questi casi, i riscaldatori elettrici portatili sono la risposta, e le versioni moderne sono molto più sicure, più economiche e più belle dei vecchi fuochi elettrici a due barre che potresti ricordare dalla casa di tua nonna o dalle stanze degli studenti. Puoi trovare stufe per 30 euro che occupano il minimo spazio ma che possono riscaldare una stanza fredda in un attimo. Sono anche utili per giardini d’inverno, uffici all’aperto, camere da letto fredde o ovunque tu abbia bisogno di calore extra.

Come scegliere il miglior riscaldatore elettrico per te

I riscaldatori sono disponibili in diversi tipi e con una gamma di potenze, alcuni si adattano a diversi scenari e hanno diversi costi a breve e lungo termine. Prima di acquistare, pensa a cosa vuoi dal tuo riscaldatore. Stai cercando di mantenere una stanza calda per tutto il giorno o la sera, o hai solo bisogno di una rapida esplosione di calore qua e là? Stai cercando qualcosa che possa riscaldare un’intera stanza o qualcosa che ti tenga caldo mentre sei seduto sul divano? Che tipo di costi di gestione siete disposti a sopportare? Tutte queste cose ti aiuteranno a determinare il tipo di stufa che devi comprare.

Dovrei scegliere una stufa a ventola, una stufa a convettore, un radiatore o una stufa alogena?

Ci sono quattro tipi principali di riscaldatori elettrici e ognuno ha i suoi pro e contro:

  • Riscaldatori a ventola: Questi soffiano aria attraverso un elemento riscaldato, il che significa che possono riempire una piccola stanza molto rapidamente. Tuttavia, tendono ad essere rumorosi e non sono sempre ottimi per mantenere una stanza calda per periodi più lunghi, poiché il riscaldatore deve continuare a entrare in funzione ogni volta che la temperatura scende. In molti riscaldatori a ventola moderni, viene usato un elemento ceramico a coefficiente di temperatura positivo (PTC) piuttosto che l’elemento metallico riscaldato vecchio stile, ed è per questo che spesso li vedrai elencati come riscaldatori in ceramica.
  • Riscaldatori a convezione (noti anche come convettori): Questi design incanalano le correnti d’aria attraverso il corpo del riscaldatore e nella stanza. Possono impiegare più tempo per riscaldare lo spazio, ma non sono così rumorosi e spesso forniscono un calore più uniforme nella stanza.
  • Radiatori: Un elemento elettrico riscalda l’olio o un’altra sostanza all’interno del corpo del riscaldatore. Hanno pro e contro simili ai radiatori a convezione, ma tendono a mantenere il calore più a lungo, il che li rende ottimi per un calore di fondo costante.
  • Riscaldatori alogeni: Questi sono i discendenti delle vecchie stufe elettriche a due barre, che irradiano il calore direttamente sugli oggetti di fronte all’elemento incandescente. Sono buoni per riscaldare una o due persone abbastanza vicine, ma non così ideali per riscaldare l’intera stanza con un calore uniforme. Alcune persone possono anche trovare fastidiosa la quantità di luce emessa. Le stufe alogene sembrano cadere in disgrazia, con buoni modelli di grandi marche sempre più difficili da trovare.

Quanto potente è il riscaldatore di cui ho bisogno?

I riscaldatori hanno una potenza misurata in watt (W) o kilowatt (kW) e, generalmente, si ottiene in termini di calore quello che si mette in termini di energia. In una stanza più piccola, o in una che richiede calore di riempimento in cima al riscaldamento centrale, si può essere felici con qualcosa come 600W, ma stanze più grandi o più fredde possono avere bisogno di un modello da 1,2kW a 3kW.

Quanto dovrei spendere?

Puoi spendere solo 10 euro per un riscaldatore o più di 400 euro, anche se la maggior parte si aggira tra i 50 e i 100 euro. Pagherai di più per il design elegante, la nuova tecnologia, i controlli intelligenti e le funzioni avanzate, ma non necessariamente per la potenza di riscaldamento effettiva. 2kW di calore da una stufa da 20 € non sarà molto diverso da 20kW di calore da una stufa da 200 €, anche se la sua efficienza e il modo in cui il calore è diretto nella stanza possono fare la differenza.

Il problema più grande sono i costi di gestione. Una stufa da 2kW usa 2kW di elettricità a pieno regime, quindi se paghi 50p per kilowatt/ora per l’elettricità, potrebbe costarti 1€ all’ora. Questo a pieno regime, naturalmente, e con le impostazioni di calore abbassate e un termostato efficace in funzione, non è necessario che sia così costoso.

Quali sono i riscaldatori più efficienti?

Se stai cercando una stufa che non usi molta energia e che ti aiuti a ridurre i costi sulle bollette energetiche, la tua scommessa migliore è una stufa alogena, una stufa a convezione o un radiatore a olio, in particolare se hanno controlli termostatici efficaci. L’ideale è trovare un riscaldatore che mantenga una temperatura costante senza funzionare a pieno ritmo in ogni momento. I termoventilatori sono più costosi da gestire ma possono riscaldare una stanza più velocemente. Tuttavia, se la stanza è scarsamente isolata o con correnti d’aria, ti accorgerai che stai accendendo più spesso per un’altra esplosione, facendo salire i costi di gestione.

Ci sono altre caratteristiche a cui dovrei prestare attenzione?

Il termostato è la chiave, poiché è cruciale per mantenere la stanza a un calore decente – non troppo caldo, non troppo freddo – e risparmiare energia (e denaro) spegnendo il riscaldatore quando viene raggiunto quel livello. La protezione antigelo può essere una caratteristica utile per giardini d’inverno o stanze di servizio, in quanto significa che puoi usare il riscaldatore lì e funzionerà a un livello minimo, distribuendo solo il calore sufficiente per mantenere la temperatura a nord dello zero.

Alcuni riscaldatori sono dotati di un timer per accenderli solo per la sera, ad esempio, mentre altri hanno un display della temperatura o un telecomando. Alcuni riscaldatori stanno anche introducendo la connettività Wi-Fi e i controlli intelligenti, in modo da poter attivare e controllare il riscaldatore utilizzando un’app – o anche i comandi vocali di Alexa.

Con un’impostazione di aria fredda, il riscaldatore può agire come un ventilatore nella stagione calda, anche se l’utilità di tale caratteristica varia. Infine, fai attenzione alle caratteristiche di sicurezza come la protezione antiribaltamento o l’interruttore di sicurezza, che potrebbero evitare che il riscaldatore si surriscaldi o provochi un incendio se viene rovesciato.

I migliori riscaldatori elettrici da acquistare

Dimplex Essentials DEUF2

Non è né elegante né ricco di funzioni, ma il Dimplex DEUF2 fa il suo dovere quando si tratta di riscaldare velocemente una piccola stanza. Alto solo 24 cm e con una maniglia integrata, è un riscaldatore che puoi portare in giro per la casa con facilità, e mantiene le cose semplici con solo le impostazioni di calore a piena potenza e mezza potenza e un termostato variabile. C’è un’impostazione antigelo e un’opzione di aria fredda, e la ventola di grandi dimensioni pompa l’aria, calda o fredda, in piccoli spazi in pochissimo tempo.

Nel frattempo, il taglio del surriscaldamento significa che è più sicuro di alcuni modelli economici. Infatti, c’è solo un lato negativo: la ventola fa un sacco di rumore, quindi non è ideale per una stanza dove si potrebbe dormire o cercare di guardare la TV.

De’Longhi Capsule HFX30C18

C’è un tocco di retro-cool nello stile della Capsula De’Longhi, ma i suoi elementi riscaldanti in ceramica possono ancora pompare molto calore. La maniglia in alto lo rende facile da spostare in casa, mentre il piede si ripiega per riporlo. C’è una scelta di due impostazioni di potenza e un termostato regolabile, insieme a funzioni di antigelo e ventola di raffreddamento. Nonostante la potenza ridotta di 1,8W, in mezz’ora riscalda anche le stanze più grandi ed è meno rumoroso del vostro termoventilatore medio. Questo piccolo riscaldatore non è solo carino, ma versatile e pratico.

De’Longhi Bend Line HFX65V20

Hai una stanza che hai bisogno di riscaldare velocemente e allo stesso tempo tenerla libera dal disordine? Questo riscaldatore a torre in ceramica occupa pochissimo spazio sul pavimento ed è alto solo 61 cm, ma emette 2000W di calore con l’aiuto delle sue ventole. Oscilla anche sul suo supporto per diffondere il calore. Abbiamo scoperto che ha trasformato senza sforzo una fredda cucina/sala da pranzo in un luogo caldo e accogliente – e tutto con il minimo rumore o disturbo.

È facile da usare: basta impostare la temperatura desiderata con i controlli digitali, poi lasciarlo lavorare. Tuttavia, è dotato di alcune utili funzioni, tra cui un timer e una modalità eco, pesa meno di 1,4 kg e, con una maniglia per il trasporto integrata nella parte superiore della torre, è particolarmente portatile. Inoltre, De’Longhi offre un telecomando compatto. Discreto ed efficace, questo è uno dei migliori riscaldatori compatti in circolazione.

De’Longhi HSX2320

Il riscaldatore a convezione della De’Longhi non fa un sacco di storie sullo stile o sulle caratteristiche. Infatti, con il suo design semplice e il suo corpo sottile, sembra costruito per stare fuori dai piedi. I due interruttori sul lato ti permettono di spostarti tra tre impostazioni di potenza, e c’è un termostato per mantenere la stanza alla temperatura corrente, o a un costante 5 ° C per la protezione dal gelo. Questo è più o meno tutto.

Fortunatamente, non c’è bisogno di altro. L’HSX2320 si riscalda velocemente e fa un ottimo lavoro per riscaldare anche stanze di medie e grandi dimensioni, spingendo silenziosamente l’aria più calda dalle sue bocchette montate in alto. È anche leggero e facile da spostare, rendendolo un comodo riscaldatore da avere in casa.

Stadler Forma Anna

Puoi avere ore di divertimento confondendo gli amici con Stadler Form Anna. Cos’è questo piccolo monolite – un elegante altoparlante Bluetooth di qualche oscura casa di design danese? Beh, in realtà è un sottile riscaldatore in ceramica con due livelli di potenza e un termostato, molto più silenzioso della media dei termoventilatori e molto meno ingombrante visivamente. È anche rivestito di una vernice bianca che dovrebbe rimanere bianca negli anni di utilizzo e ha uno spegnimento automatico che entra in funzione se dovesse accidentalmente ribaltarsi. Potresti non aspettarti molto calore da un’unità così sottile, ma è perfettamente in grado di mantenere accogliente un soggiorno di medie dimensioni. Ti piace lo stile ma vuoi qualcosa di più piccolo? L’Anna Little Fan Heater dimezza l’altezza e riduce la potenza per 20 euro in meno.

Miglior riscaldatore elettricoultima modifica: 2021-04-12T10:32:13+02:00da ecostella
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento